viaggio

La temibile “turista”

Immagine

Ieri eravamo a pranzo con un’amica speciale, che ci sta dando il giusto supporto per partire e anche tanti, tanti utilissimi consigli.

A un certo punto, però, il suo sguardo si è fatto perplesso, voleva dirci qualcosa che non ci aveva detto a proposito di un lungo viaggio come il nostro. Era titubante, abbiamo voluto sapere quale fosse il segreto che portava con sé.

“Ragazzi, è una cosa di cui nessuno parla, ma tutti i viaggiatori prima o poi ci passano”

“Cosa? Di che si tratta?”

“La turista”

“La che?”

“La turista. Dai, ragazzi, la turista.”

“No, davvero, Elisa, non capiamo. Quale turista?”

“Se si viaggia in così tanti paesi, e se si mangia in giro, se si beve o anche solo a causa di sbalzi termici… capita a tutti i viaggiatori”

Ah. La “turista”. Ok, lo sapevamo già, più o meno, ma l’argomento non era mai stato trattato prima d’ora. Nel nostro viaggio non andremo in Africa o in Sudamerica, ma gireremo parecchio in vari continenti, quindi c’è in effetti la possibilità di beccarla: la diarrea del viaggiatore. 

Ecco, l’ho detto. Noi con la nostra cara Elisa non l’abbiamo nominata, chiamandola soltanto la “turista”. Però bisogna fare attenzione, perché in tutti questi spostamenti potrà capitare, anche solo a causa dell’aria condizionata. E allora il miglior rimedio, oltre a medicinali come l’imodium, sono i fermenti lattici e poi una bottiglia d’acqua con un cucchiaio di zucchero, da portare sempre con sé per evitare cali e malesseri collegati alla diarrea.

Ecco, questo è stato un post un po’ scomodo. Ma dovevamo scriverlo, dopo la consulenza della nostra cara amica 🙂

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...