viaggio

Matera, un presepe con una storia importante

Dopo l’appuntamento a Procida, abbiamo organizzato un weekend a Matera.

Incredibile come spostandosi di poco a volte si arrivi in posti incredibili. Matera è una città ferma nel tempo, teatro di grande storia. Si pensa che “la città dell’uomo” così viene chiamata, abbia ospitato gruppi umani sin dal Paleolitico e che da qui gli uomini non siano più andati via.

E’ diventata Patrimonio dell’Unesco per una raffinato sistema idraulico e per i suoi sassi diventati case per gli abitanti. Sassi di Matera “pietre” dello scandalo quando Levi pubblicò “Cristo si è fermato ad Eboli” denunciando la condizione inumana in cui vivevano nuclei familiari e bestiame all’interno dei sassi. Senza luce, ovviamente senza servizi, una situazione che faceva salire al 45% la mortalità infantile.

La Democrazia Cristiana che guidava il Paese all’epoca arrivò insieme a giornalisti e fotografi. La decisione fu ovviamente politica e ricorda molto la situazione di qualche anno fa di una città post-terremoto. Vennero costruite delle case al di fuori di Matera e vennero così trasferiti gli abitanti dei sassi. Ma che ne era del tessuto sociale? Passarono pochi anni e le persone cominciarono ad emigrare in massa. Vuoti i sassi e anche le new town dell’epoca.

Oggi i sassi vengono pian piano ripopolati. Ristrutturati diventano anche B&B deliziosi dove poter passare una notte o due per vedere la città e pensare “non avrei mai pensato di dormire in un sasso”.

La città non si è ancora organizzata o resa conto del tutto che sarà capitale della cultura nel 2019. Tante chiese sono chiuse, diversi luoghi da visitare hanno orari particolari e in centro c’è chi resta chiuso anche la domenica. Non è il massimo per chi vuole visitare la città. Hanno però il tempo di organizzarsi.

Una cosa che è stata fatta immediatamente invece è il rialzo dei prezzi, si parla dell’85% in più.

In bocca al lupo a Matera e grazie a chi ha passato con noi questo bel weekend, a tutti gli amici di Econote.

Matera 2014 (17)

Le altre foto qui. 

Annunci

1 thought on “Matera, un presepe con una storia importante”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...