viaggio

Ci siamo!

1425956_52296865

Eccoci qui, non si può più tornare indietro. Non che avessimo mai pensato di farlo, anzi. Più vedevamo avvicinarsi questa data e più il nostro viaggio diventava concreto, più eravamo convinti di aver fatto la scelta giusta.

30 anno zero nasce da una presa di coscienza e da un sogno. Da un cambio nel nostro stile di vita e da un’apertura nei confronti del mondo. Non siamo ricchi – altrimenti i nostri mesi in giro per il mondo sarebbero stati almeno il doppio – ma vogliamo arricchirci. Vogliamo vedere città che sognavamo di vedere (se non ora, quando?) e vogliamo farlo come piace a noi. A modo nostro. Vogliamo incontrare vecchi amici e farcene di nuovi, salutare parenti e dormire su divani di sconosciuti.

L’ultimo anno ci ha insegnato tante cose, ci ha fatto capire il nostro valore e ha rafforzato il nostro legame. E soprattutto – sebbene qualche volta ci siamo detti: Certo che a 30 anni siamo diventati un po’ incoscienti… – ci ha fatto capire che sono poche le cose per cui valga davvero la pena vivere, e una di queste è il viaggio. Il viaggio inteso come esperienza. A un certo punto lo abbiamo sentito, che era il momento di partire. Abbiamo scelto le località, e pezzo dopo pezzo abbiamo costruito l’itinerario.

Ora dobbiamo solo ascoltare meglio quella vocina che ci sta dicendo: Mondo! Mondo! Mondo!. Farla sfogare, far sì che ci prenda per mano e ci stupisca. Ancora una volta. Quindi, abbiamo dato un ultimo sguardo al nostro Vesuvio, di sera, dall’alto di San Martino. Ci siamo resi conto ancora una volta di quanto sia magico e speciale, di come il suo profilo sia il nostro profilo e il magma che si trova nelle sue profondità sia lo stesso che scorre nelle nostre vene e che non ci fa stare quieti, neanche se ci proviamo.

E allora siamo pronti: guardando la notte napoletana e guardandoci negli occhi abbiamo avuto conferma che è la scelta giusta, che forse siamo un po’ pazzi ma non più di quelli che comprano un auto da 20mila euro indebitandosi, o una cucina da 10mila per poi non cucinare mai a casa, ordinando pizza tutte le sere. Noi spenderemo molto meno di loro, tuffandoci nel mondo e nella vera vita, affidandoci al caso quando serve, sorridendo al prossimo, sempre. Il nostro 30 anno zero è il trampolino dal quale ci rituffiamo nel mondo. E siamo felici così.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...