America, viaggio

I film che ho recuperato in viaggio (quelli che ricordo) [post in continuo aggiornamento]

Fra voli, lunghi viaggi in autobus, attese per trasbordi e serate relax sul divano dopo giornate di passeggiate intense, abbiamo recuperato un bel po’ di film.

NOAH, quanto volevo vederlo! Antonio dormiva e io ho comprato questo film sul volo Delta da Orlando a San Francisco. Russell Crowe è un bravissimo attore, ma sarà per l’accento riuscivo a capire ben poco. Alcune cose mi sono sembrate decisamente forzate, come i giganti di pietra. Nel complesso però un bel colossal che non ha utilizzato animali veri per le riprese.

Philomena, sul volo Londra-Orlando il primo film che ho scelto nella gallery Brithis Airways è stato questo film tristissimo ma molto intenso. Antonio (che ovviamente dormiva, ma lo diamo per scontato non lo scriverò ogni volta) si è svegliato e mi ha visto con i lacrimoni e si è chiesto: che è stat?

The secret life of Walter Mitty – La vita segreta di Walter Mitti. Regia, direzione e interpretazione di Ben Stiller che nel film prende delle pause dal mondo reale per rifugiarsi in atmosfere fantastiche. Quando inizia a vivere sul serio le sue avventure le pause dal mondo reale finiscono. Una grande metafora della vita, del viaggio e della voglia di non accontentarsi e cercare la felicità. Trovo che sia perfetto questo film per 30annozero.

The nuts job, cartone animato divertente che non credo sia arrivato in Italia.

Under the tuscan sun, fortunatamente non è  arrivato in Italia, un’accozzaglia di luoghi comuni con gente ai mercati con le galline, suore ovunque e donne con il velo nero in testa. Un Raul Bova giovanissimo che parla in napoletano e ci impiega un’ora da Roma a Positano. Improbabile.

E altri ancora più improbabile di Under the tuscan sun di cui non ricordo nulla, a partire dal titolo.

[Aggiornamento]

Volo Los Angeles – Melbourne – 15 ore e più

Les Miserable – Musical, Russel Crowe canta! Ma qui ho abbastanza dormito.

Il Grande Gatsby – la tersa volta che lo vedo, uno dei miei preferiti degli ultimi anni.

The lunch box – Lo si può anche evitare.

Annunci

1 thought on “I film che ho recuperato in viaggio (quelli che ricordo) [post in continuo aggiornamento]”

  1. Se ti va di goderti un altro bel film con Anthony Hopkins, ti straconsiglio di vedere “Bobby” e “Quella sera dorata.”
    Il primo te lo consiglio non per la sua presenza (il suo é praticamente un cameo), ma perché é uno dei film più belli che abbia mai visto. Nonostante il titolo, non é un film sulla vita di Bobby Kennedy: é un film corale che cerca di far capire quanto questo grande uomo fosse profondamente amato dalla gente comune. Per dirti di quanto questo film é lontano da un biopic, pensa che non c’é nemmeno un attore che interpreta Bobby Kennedy: lui appare soltanto in dei video di archivio.
    Il secondo te lo consiglio perché é esteticamente stupendo. E’ interamente ambientato in una sontuosa villa uruguayana, con dei giardini che da soli valgono il prezzo del biglietto.
    Anthony Hopkins ha girato anche dei bellissimi thriller, da “Il silenzio degli innocenti” a “Il caso Thomas Crawford”, ma sono i 2 titoli sopra menzionati quelli che preferisco della sua sterminata filmografia.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...