America

Bruttiful – Ovvero, Los Angeles

Avevo un’idea di LA mutuata dal video della canzone dei Bran Van 3000 Drinking in LA. Ve lo ricordate? E poi ancora Beautiful, la soap con Ridge e Brooke. Invece a Los Angeles siamo arrivati con il bus Greyhound (oramai collaudatissimo) in una strada brutta ma talmente brutta che di sicuro non è stata inquadrata in nessun film.

Sul bus una donna ha iniziato ad inveire contro l’autista e lì sì che sembrava un film, se avete presente Crash. Poi la metro, che non puoi prendere se non compri una tessera da un dollaro ricaricabile. Utilissima per chi deve fare solo un trasbordo come noi.

Ma oramai TUTTE le città si sono impossessate della mania di queste benedette card da passare al tornello al posto dei vecchi e cari biglietti di carta. Non una, ma due linee della metropolitana di LA, sempre con varia umanità e paesaggio desolato ai lati. Per arrivare all’Aeroporto che si chiama LAX. A me da l’idea di una medicina con gli stessi effetti del Guttalax, ecco l’ho detto. Stendiamo un velo pietoso. Anche quello di San Francisco si chiama SFO, per la cronaca.

Le nostre consuete 5-6 ore di anticipo e siamo pronti a 15 ore di aereo, direzione Melbourne. Un altro continente da scoprire. Australia.

L’unica nota positiva del passaggio a Los Angeles è stato il fatto che ad un angolo di strada abbiamo sentito risuonare le note della nostra canzone: Wonderwall. E’ la seconda volta durante questo giro del mondo. L’altra era stata a Londra.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...